5 GIORNO INTERNAZIONALE DEL POPOLO INDIGENO IN SOLIDARIETA' CON LEONARD PELTIER E LE PRIME NAZIONI

MARCIA E RADUNO AL CONFINE CANADESE/STATUNITENSE 10 OTTOBRE 1999

PUNTO DI PARTENZA DELLA MARCIA: 12:00, BLAINE PARK (ANGOLO DI BLAINE & ALDER) BLAINE, WASHINGTON
RADUNO: 1:00 P.M. PEACE ARCH PARK, CONFINE CANADA/U.S.A.

La nostra assemblea annuale ai confini canadesi e americani nel giorno internazionale del popolo indigeno e' un raduno di attivisti e sostenitori da entrambi i lati del confine come un'espressione di solidarieta' per onorare le lotte del Popolo Indigeno internazionale. E' l'affermazione che il confine posto sulla terra non ci divide. Abbiamo detto di rispettare questo giorno e lo facciamo organizzando un evento rispettoso che possono seguire Anziani, bambini e persone di tutte le eta'. Noi salutiamo il coinvolgimento di tutte le persone di tutte le comunita' con spirito di solidarieta', onore e rispetto.

ORGANIZZAZIONE DEL WEEKEND DEL POPOLO INDIGENO

Stiamo organizzando la nostra marcia al confine ed il raduno come parte di una serie di eventi che noi stiamo chiamando weekend del popolo indigeno. I seguenti sono alcuni eventi che stiamo iniziando a pianificare ed organizzare.

  1. 8 OTTOBRE: Raduno di giustizia del popolo indigeno al Washington State Capital ad Olimpia con evento serale.
  2. LA CAROVANA PER LA GIUSTIZIA. Questa sarebbe una carovana al confine. E' stato suggerito che cominci in Oregon e parta il 9 Ottobre da Olimpia e quindi vada a Tacoma, Seattle e forse altre fermate. Noi stiamo lavorando per cercare un posto per questa fermata serale con un pasto ed un evento serale. E' possibile che cio' possa avere luogo nella Lummi land. Nel giorno 10 Ottobre la carovana continuerebbe a Blaine per la marcia e il raduno al confine.
  3. LA MARATONA PER LA GIUSTIZIA. Negli ultimi due anni i giovani hanno considerato la Maratona per la giustizia come parte del nostro Weekend del popolo indigeno. Quest'anno speriamo di includere molti piu' giovani in questa Maratona. Questa partira' dalla Nazione Lummi il 9 Ottobre, continuera' fino al 10 e si incontrera' con la marcia a Blaine. Qui i corridori saranno in testa alla marcia fino al confine.
  4. IL GIORNO DEL POT LUCK DEL POPOLO INDIGENO. Dopo il raduno al confine speriamo di avere un pasto potluck che includera' un microfono aperto per la gente per esprimere le loro opinioni sul giorno parlando e cantando. Comunque il NETWORK DI SUPPORTO DEL NORD-OVEST A LEONARD PELTIER sta sponsorizzando l'organizzazione di questo evento annuale, tutti gli individui, le organizzazioni ed i gruppi che supportano questo importante weekend sono incoraggiati ad aiutare in ogni modo che possono. La nostra lista di contatti crescera' ma per ora puoi contattare le seguenti persone:
  1. Per informazioni e suggerimenti su speakers e performers contatta l'advisor del NWLPSN Susan Morales al (253) 627-8435 (telefono di casa serale), pager con voice mail 253-593-9631, e-mail NatAimer@aol.com.
  2. Per donazioni, o da porre sulla mailing-list del NWLPSN o al contratto della lista e-mail NWLPSN Segretario Tesoriere Carol Reed, 5201 Capitol Blvd P.M.B. 119, Tumwater, WA 98501, (360) 943-3274, e-mail TurquoisWm@aol.com.
  3. Per volantini, posters, articoli e contatti organizzativi logistici contatta il coordinatore del NWLPSN Arthur J. Miller, P.O. Box 5464, Tacoma, WA 98415-0464, (253) 383-9108, e-mail bayou@blarg.net.
SITO WEB DEL NWLPSN http://members.aol.com/TurquoisWm/JusticeforLeonardPeltier.html

Le lotte del Popolo Indigeno, sebbene spesso osservate da molte persone, dovrebbero interessare tutti quelli che credono nella giustizia sociale. In queste lotte troveremo connessioni dirette con tutti gli altri affari sociali, diritti umani, ambientalismo, anti-razzismo, pace e la lotta contro il dominio globale delle multi-nazionali. Il pezzo seguente preso dal nuovo libro di Leonard Peltier "Scritti delle prigioni:La mia vita e' la mia danza del sole" descrive cosa c'era dietro gli eventi accaduti a Pine Ridge e perche' e' in prigione.

"All'inizio degli anni '70 l'industria mineraria dell'uranio ha proceduto insidiosamente.Il popolo Lakota oggi beve acqua contaminata e sperimenta una percentuale di aborti spontanei sette volte piu' alta della media nazionale. Le nostre sacre Black Hills, secondo il progetto, dovevano essere dichiarate "area nazionale di sacrificio"-- alla fine, il piano doveva procedere, ed essere circondato da piu' di una dozzina di di giganti fabbriche alimentate a carbone e da 25 reattori nucleari.
Una matassa di linee ad alta potenza doveva essere gettata sulle riserve di Pine Ridge e Rosebud per portare l'energia ad est. L'impugnazione di fronte alla corte per l'orrendo impatto ambientale che questa mostruosita' nucleare causerebbe inevitabilmente ha fortunatamente rallentato l'esecuzione del piano; questo ha causato la caduta dei prezzi dell'uranio dalla fine della guerra fredda; ma quando il mercato dell'uranio comincia a muoversi ancora, guarda fuori. Gli interessi dell'enegia stanno semplicemente aspettando il loro tempo piu' proficuo per ricominciare ancora.

La morte di un popolo e di un modo di vita, per non menzionare la morte della terra stessa, non entrano mai nelle considerazioni di quelli che rifilano questa abominazione al Popolo Lakota, e al popolo dell'America. Questo e' il motivo per cui l'FBI ci perseguita in modo cosi' duro, perche' l'AIM e gli Anziani tradizionali sono stati gli unici che si sono messi sulla loro strada. Tutti gli altri o non lo sapevano, o non gli importava, o erano venduti.
Non ho alcun dubbio di quale fosse il motivo dietro Wounded Knee II e il 'firefight' Oglala, e molta della confusione nella Nazione indiana dall'inizio degli anni '70, era -ed e'- dovuto al desiderio delle compagnie minerarie di imbavagliare l'AIM e tutto il popolo indiano tradizionale, che ha cercato (e cerca ancora) di proteggere la terra, l'acqua, e l'aria dai loro furti e depredazioni. In questa triste e tragica eta' in cui viviamo, chi si muove a difesa della Madre Terra e' marcato come un criminale."

Leonard Peltier