Campagna di boicottaggio Coca-Cola

SOLIDARIETA' CON IL SINALTRAINAL


DONACI QUELLO CHE PAGHERESTI PER LA TUA ULTIMA COCA-COLA

A causa delle costanti violazioni dei diritti dei lavoratori e della popolazione colombiana, dell'assassinio di otto dirigenti del Sinaltrainal, al permanente inquinamento dei nostri fiumi e dell’ambiente e al “contributo” della transnazionale alla distruzione della nostra sovranitÓ alimentare, nel 2002, con l'appoggio della comunitÓ internazionale, abbiamo portato a termine la “Udienza Pubblica Popolare - HÚctor Daniel Useche Berˇn - ; Sinaltrainal, esige giustizia”. L'udienza ha denunciato e visibilizzato davanti al mondo, i crimini commessi da e in beneficio della transnazionale; alcuni di questi, nelle mani delle Corti giudiziarie degli Stati Uniti.

L'Udienza Pubblica Popolare si Ŕ sviluppata in tre sessioni: ad Atlanta, a Bruxelles e BogotÓ. L'udienza ha condannato la Coca Cola dichiarandola responsabile di Crimini contro l'UmanitÓ e allo Stato colombiano per promuovere, alimentare e facilitare l'esecuzione dei crimini e per mantenere le violazioni dell’impresa in totale impunitÓ. Altre decisioni importanti dell'udienza, sono state l'approvazione di una proposta di “Riparazione Integrale alle Vittime”, dotandole di strumenti che permettessero il soddisfacimento delle richieste della popolazione e dell'organizzazione sindacale.

Il 23 gennaio 2003, abbiamo presentato alla Coca Cola una proposta di 27 punti, denominata"riparazione integrale delle vittime" che conteneva rivendicazioni economiche, sociali, politiche, culturali e ambientali. Il riconoscimento di queste proposte ci permetterebbe di ottenere VeritÓ, Giustizia e Riparazione Integrale e la garanzia che non si tornerebbe a commettere crimini contro la popolazione come mezzo per incrementare le proprie utilitÓ.

Trascorsi sei mesi –22 Luglio 2003 – non avendo ottenuto nessuna risposta dall'impresa, abbiamo attivato la campagna globale "PerchŔ amo la vita, non consumo Coca Cola", come strumento per obbligare la transnazionale a rispettare il diritto al lavoro, alla salute, all'organizzazione, alla mobilitazione e la vita dei lavoratori. Questa iniziativa si Ŕ sviluppata ciclicamente con la partecipazione di milioni di uomini e di donne in tutte le parti del mondo. Siamo riusciti ad agganciare questa campagna con le rivendicazioni promosse in altri paesi.

Sin dall'inizio la campagna Ŕ stata focalizzata sull’obiettivo che la Coca Cola cambi la sua politica. Le nostre armi sono state le mobilitazioni, le denunce, gli scioperi, i reclami, il dialogo e le proteste davanti alle autoritÓ competenti. A questo si somma un fattore molto importante: la solidarietÓ internazionale; l'appoggio incondizionato di molte persone che ci hanno ascoltati, che hanno creduto in noi e hanno legittimato ed appoggiato la nostra lotta. Hanno contribuito in maniera importante al fatto che siamo vivi ed a che il Sinaltrainal sia ancora un'alternativa organizzativa per i lavoratori.
Attraverso il dialogo diretto, abbiamo dato alla Coca Cola l'opportunitÓ di dimostrare al mondo che si sbagliava e che doveva cambiare la sua politica; rispettare i diritti umani e riparare il dolore delle vittime. La sua risposta, come era da aspettarsi, Ŕ stata negativa ed arrogante; i suoi immensi introiti in tutto il pianeta, si sono incrementati a costo del dolore, della sofferenza, della fame e la miseria dei popoli.

Abbiamo legittimato e rafforzato la campagna ricorrendo al “Tribunale Permanente dei Popoli”. All'inizio di aprile 2006, la multinazionale Ŕ stata nuovamente accusata e ora siamo in attesa della sua condanna nell'Udienza finale a BogotÓ dal 21 al 23 Luglio 2008.

Il senso della sua irresponsabilitÓ sociale ed economica, il comportamento violento e l’interesse ad una maggiore precarizzazione per i lavoratori, continua nella politica della Coca Cola; i diritti umani della popolazione continuano ad essere calpestati e vilipesi dalla transnazionale. Cambiare questa realtÓ Ŕ urgente, ed Ŕ per questa ragione che riaffermiamo il fermo proposito di riattivare la Campagna Globale, rafforzare i nostri vincoli di unitÓ e solidarietÓ con altri popoli e continuare a contribuire al sogno per costruire un mondo migliore, l'altro mondo possibile.

Affrontare questa problematica, ricostruire l'organizzazione ed avanzare nel rafforzamento della campagna, richiede molti sforzi da parte dei nostri affiliati e di chi, da anni, ci ha accompagnati nei nostri nobili ideali.
Aggiornare le indagini nelle imprese dove siamo presenti (Coca Cola, NestlÚ, Bimbo, etc.), approfondire la formazione dei lavoratori, mantenere gli strumenti di denuncia e di visibilitÓ della nostra realtÓ, rafforzare la mobilitazione e l’organizzazione, hanno bisogno di importanti risorse economiche che non abbiamo. Far fronte alla politica delle transnazionali Coca Cola e NestlÚ, specialmente, ci ha debilitati economicamente. A questo si sommano centinaia di licenziamenti che riducono considerevolmente le entrate economiche del sindacato, riducendo il numero di iscritti e, di conseguenza, i contributi diretti.

Per questa ragione abbiamo intrapreso una campagna di raccolta di fondi in tutto il mondo e vi chiediamo di continuare ad appoggiarci, con la denuncia, con la Campagna e col vostro contributo economico.

Chiediamo la vostra solidarietÓ, il vostro aiuto e una donazione economica equivalente al costo di una Coca Cola.

Con il vostro Dollaro, Euro, Franco Svizzero, Lira Sterlina, Pesos, etc., voi state contribuendo alla resistenza del nostro popolo ed alla lotta che sviluppiamo insieme contro le transnazionali, e particolarmente contro la politica violenta della Coca Cola.

La vostra solidarietÓ pu˛ essere inviata al Sinaltrainal, nella seguente maniera:

Per inviare dollari:
Cuenta de ahorros del Banco de Colombia No 039277631-08 Cˇdigo ABA: 21000089 Cˇdigo SWIFT: CITIUS33
Banco Intermediario: Citybank de Nueva Cork

Per inviare Euro:
Cuenta de ahorros del Banco de Colombia No 039277631-08 Cˇdigo IBAN: (Internacional Bank) DE89500700100951331800 Cˇdigo SWIFT: DEUTDEFF
Banco Intermedißrio DEUTSCHE BANK DE ALEMANIA

Grazie per la vostra solidarietÓ e per continuare ad appoggiare le nostre lotte, credendo nei nostri sogni di sovranitÓ e benessere.

Campagna per la SovranitÓ, Democrazia, Pace e Benessere per i/le colombiani/ne.

Edgar Pßez M.
Direzione Nazionale SINALTRAINAL
Colombia

prendi coscienza