Benvenuti/e in Info/Territorio

Info-Territorio è un momento di sintesi e di raccolta di informazioni del gruppo che si interessa a queste tematiche dentro ad L38 Squat il Centro Sociale che sta sul sesto ponte del Laurentino 38.

Rischio cemento per la Valle di Perna

Filed Under (parchi, pontina, strade) by antonella on 25-10-2008

da: http://www.abitarearoma.net/index.php?doc=articolo&id_articolo=9620
Il XII municipio approva 30.000 metri cubi di cemento a Tor de’ Cenci Sud


di Claudia Tifi – 23/09/2008
30.000 metri cubi di cemento a Tor de’ Cenci Sud, un’area destinata ad agro romano ai confini della riserva naturale di Decima Fede, è la variante esecutiva al piano regolatore approvata dalla maggioranza trasversale dei consiglieri del XII municipio, il 22 settembre 2008.

“Si è riaperta una grande ferita nella delicata questione della salvezza della valle della Perna – dichiara Matilde Spadaro, capogruppo dei Verdi al XII municipio, fermamente contraria alla mozione – nel 2003 il progetto vide la contrarietà dell’allora maggioranza di centro- destra proprio per il pregio ambientale dell’area ed oggi di fatto, rivestiti i panni del governo, la stessa Pdl si sconfessa da sè stessa.”
E’ bastato un voto, una decisione affrettata, per dimostrare quanto valgono poco le dichiarazioni autorevoli degli anni passati e i vincoli di legge che tutelano un’area: anche per la valle di Perna spunta la minaccia di una lottizzazione a favore dell’edilizia.

“Il comparto edificatorio – prosegue la Spadaro – sarà per i truffati dello scandalo delle cooperative, anche se lo stesso diritto poteva benissimo essere assolto in un’area di 167.000 metri cubi già individuata dal piano regolatore, senza bisogno di intaccare altro territorio. In tutta questa partita non è in gioco soltanto la vita di un’area bellissima e preziosa per la sua ricchezza di biodiversità, ma anche il principio per il quale non si sarebbero fatte più varianti al piano regolatore. Faccio appello a tutte le associazioni – conclude- e  a tutte le forze politiche che hanno sempre sostenuto la battaglia per la salvezza dell’area della valle della Perna affinchè ci si mobiliti nuovamente e si dimostri che i cittadini e i rappresentanti politici seri non demorderanno mai per veder tutelato il diritto alla salute e al rispetto dell’ambiente.”

FacebookTwitterGoogle+Share

COMUNICATO STAMPA – COMITATO NO CORRIDOIO ROMA-LATINA

Filed Under (parchi, pontina, strade) by antonella on 25-10-2008

Tagged Under : , ,

Dichiarazioni di GUALTIERO ALUNNI – Portavoce del Comitato NO Corridoio Roma-Latina

Con le ultime affermazioni di Marrazzo: “Questo territorio chiede il diritto alla mobilità. L’opera delle opere per la mia legislatura è la Roma-Latina, infrastruttura simbolica su cui far crescere a rete la mobilità”, siamo arrivati ad un punto estremo della propaganda e delle falsità buone per abbindolare gli ignari cittadini e i pendolari sprovveduti. L’ingresso a Roma con l’aggravante del Mega centro commerciale di Euroma2 è e rimarrà un tappo inesorabile con l’aggiunta che i pendolari, che continueranno a fare file interminabili, dovranno perfino pagare il pedaggio. Prosegue Marrazzo nelle sue farneticazioni: “Il territorio a sud di Roma deve avere l’occasione di continuare a crescere. Se non diamo risposta di mobilità questo territorio imploderà”. Quest’opera devastante, arrecherà dei danni incalcolabili all’equilibrio ambientale della riserva di Decima-Malafede, verranno abbattute decine di abitazioni, decine di aziende agricole verranno chiuse, ridimensionate e altre decine che dopo duri lavori di riconversione praticano la coltura biologica, verranno inquinate irrimediabilmente.

L’unica soluzione per la mobilità é il potenziamento ad alta frequenza della linea ferroviaria Roma-Latina, il raddoppio del binario unico Nettuno-Campoleone, la costruzione dei tronchetti Pomezia-S.Palomba e Latina-Latina Scalo.

Dei 100 mln di euro stanziati dalla Regione Lazio per il 2008 sul sistema ferroviario laziale, sull’asse pontino, a tutt’oggi, non risulta impegnato neanche un centesimo. Dalle modalità tecniche, si evince che forse potrebbero essere utilizzate delle risorse economiche per migliorare i servizi attuali, ma non per il potenziamento della rete e della struttura ferroviaria.

E’ indubbio che la soluzione della mobilità si troverà solo riducendo drasticamente il trasporto privato su gomma e potenziando quello ferroviario.

Nel rilanciare la proposta dell’adeguamento della Pontina per la sicurezza dell’intera tratta Roma-Latina-Terracina, chiediamo che dalle briciole (3 mln di euro) si passi, con la prossima finanziaria, ad un serio ed efficace stanziamento di almeno 300mln di euro.

Lor signori (la Regione lazio) hanno affossato il tavolo tecnico e non hanno mai voluto accogliere la nostra richiesta di aprire un tavolo politico. Al Presidente Marrazzo, se è così sicuro di quello che afferma, gli chiediamo di accettare un confronto pubblico sulla questione con il nostro Comitato. A lui decidere il giorno, il luogo e l’ora.

Roma, 22 Ottobre 2008
COMITATO NO CORRIDOIO ROMA – LATINA

FIRMA on line: http://www.PetitionOnline.com/ppnoc1/
Il nostro blog:  http://quartiereroma12.blogspot.com

E.mail: nocorridoio@tiscali.it  – cell. 3332152909

Dopo due anni brucia ancora

Filed Under (laurentino, parchi) by admin on 07-04-2008

La chiamano pomposamente Riserva naturale Laurentino-Acqua Acetosa però dato che stiamo al Laurentino e non all’EUR o a Villa Borghese una macchina rubata che viene buttata in mezzo al parco ce la dobbiamo tenere diversi anni, e non la portano via nemmeno sotto elezioni :-( ultima speranza di noi diseredati.

Passano gli anni e così quando la rimuoveranno sarà un evento, verrà il sindaco con la fascia tricolore a vantare i suoi meriti per la grande operazione di risanamento e riqualificazione… comunque ieri sera bruciava di nuovo, malgrado già una volta era completamente bruciata.

ieri:

oggi: