SENZA CASA
NESSUNA PACE

Si apriva così il corteo che ieri ha sfilato per le strade del quartiere "Quadraro - Torpignattara, che ha visto la partecipazione di circa 500 giovani, in piazza per difendere il diritto ad una abitazione per tutti, anche per giovani, singles, gay e lesbiche

Piu' di due mesi fa una ventina di ragazze e ragazzi avevano occupato uno stabile in Via degli Angeli, di proprietà del Comune di Roma, assegnato all'Ufficio Giardini, ma lasciato abbandonato e inutilizzato da circa 6 anni.
Uno stabile che per le sue caratteristiche non era certamente "l'ideale" di casa, che una persona si aspetta, (si trattava infatti di un garage), ma questa occupazione voleva essere soprattutto una denuncia alla mancanza di case, alla campagna di sfratti, alla svendita del patrimonio pubblico che viene messo in mano agli speculatori e ai plazzinari, in preparazione del Giubileo del 2000.
Dopo due mesi di occupazione dello stabile i vigili della 6 Circoscrizione, sono entrati violentemente e senza mandato, picchiando chi gli capitava a tiro, distruggendo tutto ciò che hanno trovato arrestando inoltre due ragazzi e una ragazza, rilasciati in seguito.(imputandoli di resistenza, oltraggio e lesioni aggravate a pubbl. uff.)
Questa è la risposta del Comune al problema della casa.

Il corteo ha sfilato nel pomeriggio per le strade del quartiere, sotto gli occhi curiosi, ma solidali della gente dei popolari quartieri di Torpignattara e Quadraro
Il corteo ha rivendicato il diritto primario alla casa per tutti/e, ha accusato la giunta Rutelli per la sua assenza nel risolvere il problema della casa, mentre e attivissima sui fronti grandi opere/speculazioni immobiliari in vista del Giubileo, ed ha anche operazioni di "pulizia" della citta', l'allontanamento delle marginalita' verso le periferie, la blindatura del centro e la costante repressione delle attivita' di base, sempre etichettate come abusive.

Un nutrito schieramento di PS presidiava l'ingresso della VI circoscrizione che era stata occupata il giorno dopo lo sgombero di Via degli Angeli ed al quale presidente era stato chiesto quali erano le responsabilita' della circoscrizione nelle violenze dello sgombero della devastazione, nel rogo di tutte le cose degli occupanti (mobili, vestiti, libri), nel furto dei soldi e del resto.
In seguito all'occupazione della circoscrizione il PDS/Ulivo ha stampato un delirante manifesto stile 1977, in cui si parla di "azione squadristica" etc.

La Polizia ha pesantemente controllato la situazione in modo pressante, fermando e chiedendo i documenti prima e dopo il corteo e massiccio. Ma il corteo e' sfilato senza incidenti lungo le affollate strade della VI circoscr., per sciogliersi verso le 19,30 a Largo Preneste.

let your fingers do the talking







N E W S Home Page






INFOZONE Home Page






TM Crew Home Page






tmcrew@mail.nexus.it