PROPOSTA DEFINITIVA DI APPELLO
45 ASSASSINATI DAI KILLER DI STATO MESSICANI


Il 22 dicembre scorso 45 bambini, donne, uomini indigeni messicani del
Chiapas sono stati uccisi dalle bande paramilitari affiliate al Partito
Rivoluzionario Istituzionale del Presidente Zedillo. Il massacro ha
suscitato un'ondata di proteste e di esecrazione che tuttavia non basta.
L'accerchiamento delle comunitÓ indigene da parte dell'esercito, la
ricerca dello scontro frontale con l'EZLN e il tentativo di catturare i
suoi aderenti richiedono che la mobilitazione continui e si
intensifichi. Perci˛ chiediamo a singoli, gruppi, associazioni politiche
e sociali di promuovere una manifestazione nazionale a Roma il giorno 24
gennaio, con la quale:
- DENUNCIARE la pratica di massacro di popolazioni civili come strategia
politico militare che in America Latina Ŕ una costante storica che da
pi¨ di 500 anni colpisce le popolazioni indigene.
-DENUNCIARE l'inasprimento di una sporca guerra che avviene
nell'indifferenza delle istituzioni internazionali e con l'avvallo dei
governi dell'Unione Europea che ha appena siglato un accordo commerciale
con il Governo messicano.
-ESPRIMERE la nostra solidarietÓ alle comunitÓ indigene, all'EZLN,
colpito da una campagna militare e politica che ha come obiettivo il suo
annientamento e al Fronte Zapatista di Liberazione Nazionale.
-CHIEDERE la smilitarizzazione del territorio messicano ed il rispetto
dell'autonomia e delle istanze di autogoverno espresse dalle comunitÓ
indigene.
ESIGERE dal Parlamento e dal Governo italiano la sospensione della
ratifica degli accordi commerciali siglati l'8 dicembre fra Unione
Europea e il Messico ed un'iniziativa politica a livello europeo che
vada nella stessa direzione.
-ESIGERE che la ratifica che gli accordi commerciali sia vincolata
all'attuazione dei patti siglati fra l'ezln e il governo messicano a san
Andres.

In tutto il mondo il Neoliberismo rappresenta la negazione dei diritti
fondamentali riducendoli a merce. Il bisogno e la necessitÓ di
solidarizzare con la lotta del Chiapas sono gli stessi che ci spingono a
lottare in Italia e in Europa quando subiamo gli stessi attacchi alle
con i tagli alla spesa pubblica, le privatizzazioni, la precarizzazione
del lavoro, la disoccupazione.
Per questo siamo a fianco di tutti i popoli che si ribellano al
Neoliberismo, per creare percorsi collettivi di lotta al capitalismo e
di liberazione.

COMITATO PROMOTORE:

Alternativa verde e solidale
Arcimentromondo di Milano
Arci Servizio civile
Associazione lavoratori pinerolesi
Associazione e periodico 'Lavorar stanca' di Ravenna
Associazione nazionale 'Yabasta'
Associazione Ya basta di Milano, Varese, Imperia , Chiasso, Castano
Primo, Pavia
Centro di comunicazione antagonista 13 marzo di Ravenna
Centro sociale 'Garibaldi' di Milano
Centro sociale occupato autogestito 'Leoncavallo'
Centro sociale autogestito 'Vittoria' di Milano
Chiapanechi romani
CIPAL (Collettivo internazionalista per l'America Latina)
CIPEC casa dei diritti di MIlano
Ciroclo culturale Paolo Volponi
Circolo libertario 'Luigi Fabbri'
Circolo politico culturale 'Punto Rosso ' di Milano
Circolo Pro San Benedetto del tronto
Collettivo comunista alto canavese
Cobas coordinamento nazionale
Collettivo Fionda rossa di Milano e provincia
Collettivo internazionalista di Torino
Collettivo Iqbal Masih
Collettivo Spartakus di Vicenza
Collettivo Chiapas di Rimini
Collettivo Chiapas di Torino
Collettivo su la testa
Comitato internazionalista Ernesto Che Guevara di Bologna
Comitato di solidarietÓ con i popoli dell'America latina 'Carlos
Fonseca' di Roma
Comitato Maribel
Consolato Ribelle del Messico di Brescia
Consolato Ribelle del Messico di Firenze
Convenzione per l'alternativa di Milano
Coordinamento internazionalista Durito
Coordinamento milanese di sostegno alla lotta zapatista
Coordinamento pace di Cinisello Balsamo
Coordinamento toscano di sostegno alla lotta zapatista
Coordinamento veneto di sostengo alla lotta zapatista
Corto Circuito di Roma
CSOA 'Officina 99 di Napoli
CSOA ' la talpa e l'orologio di Imperia
Donne contro la guerra di Brescia
Forte Prenestino
Forum delle associazioni contro il Neoliberismo
Forum delle donne San Benedetto del Tronto
Giovani comunisti
Givani comunisti e comuniste di Nemoli (Potenza)
Gnisci Armando, docente di letterature comparate alla Sapienza di Roma.
Gruppo anarchico gaetano Bresci di Porto recanati
Gruppo catanesi di appoggio alla lotta zapatista
Il porto
Kollettivo estrella roja di Cesena
Laboratorio occupato SKA  di Napoli
Ottavo Kilometro di Ancona
RAS ( Rete autonoma studentesca) di Milano
Rivista 'Bandiera Rossa'
Servizio Civile Internaziinale di Milano
Serizio Civile internazionale nazionale
Sin Cobas
Sin Verguenza di Bologna
Socialismo Rivoluzionario
Tactical Media Crew
Uiso comitato piceno
Verdi alternativi
Per nuovi promozioni:
ezln-it@ecn.org
yabasta@cnn.it
tmcrew@mail.nexus.it
fax coordinamento milanese 02-89159168
fax forum contro il neoliberismo 02-58302611
Ricordo a tutti che Tactical Media crew ha attivato una pagina web sulla
manifestazione cui fare pervenire interventi e altro.
Home