Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

L38 Squat/Laurentinokkupato

8/9/10 Giugno 2018 - Tattoo Circus

8/9/10 Giugno 2018 - Tattoo Circus

3 giorni di tatuaggi, piercing, concerti e molto altro, benefit per chi è in carcere

 tattoocircus2018 l38squat colori a4 01

 

Programma

 

VENERDI' 8 GIUGNO

16:30 Apertura sala tatuaggi e sala da tè
21:00 Cena vegan
22:00 Dj Set R'N'R a cura di Mary Muh



SABATO 9 GIUGNO

10:30 Apertura sala tatuaggi e sala da tè
13:30 Pranzo vegan e apertura birreria
17:00 DISCUSSIONE su ingegneria genetica, schedatura del DNA, genetica forense. Conoscerli per resistere.

Discussione e confronto su le innovazioni che lo Stato sta portando avanti nel campo della schedatura del DNA, dell'ingegneria genetica e della genetica forense. Innovazioni che stanno già avendo gravi implicazioni nell'ambito di procedimenti giudiziari specifici e più in generale in quello che possiamo definire sistema di controllo e repressione. Comprendere i meccanismi e gli interessi che muovono questi processi, le regole che li governano e capire come e cosa si possa fare per ostacolarli è un passaggio necessario. Sempre più a rischio sono la nostra libertà e i nostri spazi di agibilità. Ne parleranno compagni e compagne che da tempo studiano e approfondiscono il tema.

21:00 Cena vegan
22:00 CONCERTO con Devil's hand, Plutonium Baby e Kalashnikov Collective



DOMENICA 10 GIUGNO

10:30 Apertura sala tatuaggi e sala da tè
13:30 Pranzo vegan e apertura birreria
16:00 INCONTRO su Lager e gestione dei flussi migratori: le responsabilità italiane in Libia

Partendo dagli accordi bilaterali tra i due paesi, approfondiremo la situazione dei lager in Libia e come la copertura mediatica su stupri, torture, compravendita di persone da sfruttare abbia creato consenso per militarizzare ancor di più la gestione delle migrazioni e incrementare, attraverso il coinvolgimento “umanitario” delle agenzie ONU e delle ONG, il meccanismo delle deportazioni interne ai paesi africani e dei respingimenti.
Discuteremo di come i corridoi umanitari, richiesti a gran voce dal mondo dell'antirazzismo democratico, siano un ulteriore tassello del processo di selezione delle persone migranti. Infine, evidenzieremo i responsabili italiani della detenzione e della gestione dei flussi migratori.


21:00 Cena vegan

Libertà per Mario e tutte le persone che lottano

 

Per i tribunali oggi si chiude il processo contro Mario, un nostro compagno che ha partecipato al corteo del 14 dicembre 2010 a Roma.
Tutte e tutti ricorderanno la potenza di quella giornata ma lasciamo ad altri la poesia nel ricordarla.
Per la cassazione è una vicenda conclusa e il rigetto del ricorso conferma l'appello: 2 anni e 6 mesi di condanna per resistenza aggravata in concorso.
Per Mario e per tutti e tutte noi si apre un'altra parentesi, quella nella vita di tutti i giorni con una condanna da scontare, 8 anni dopo la gioia di aver vissuto quella giornata di lotta.
Difficile dimenticare chi provò a imporre argini trovandosi scavalcato da una marea di ribelli che affollava piazza del popolo, chi chiese perdono al Presidente della Repubblica, chi scatenò un processo mediatico nei confronti dei ragazzi e delle ragazze in piazza.
La colpa, quella che ci sentiamo rimbombare forte dentro, è che quella giornata non si ripeta continuamente. E' con questa tensione che risponderemo alla repressione.
Solidarietà e amore immenso per Mario e per tutte le persone che scelgono di lottare.

9 maggio 2018
I compagni e le compagne di L38 Squat

Benvenuto/a nel cuore del Laurentino 38

 

L38Squat è stato occupato nel 1991 ed è diventato negli anni questo spazio liberato nel territorio periferico metropolitano dell'area sud di Roma. 
Laurentino 38 è l'ultimo quartiere prima del GRA che di Roma città attualmente delimita la circonferenza.

Lo spazio è diviso in aree: una è quella dove si abita assieme l'altra è quella aperta tutti i giorni centro di attività, assemblee e feste. Questo spazio è molto utilizzato dagli attivisti/e ed anche e per la maggior parte dai e dalle giovani del quartiere.

L'etica DIY è alla base del vivere e frequentare questo posto.
''DIY sta per "do it yourself" (fai da te), ossia il contrario di pagare qualche professionista per farlo al posto tuo.''
Può essere la via più semplice a trovare soluzioni per comporre musica, arti visive o realizzare nuovi spazi, imparare a riparare una bicicletta o riciclare-ripararare-modificare, realizzare orti o giardini, assemblare computer e reti, utilizzare o scrivere software, cucinare e realizzare nuove ricette, realizzare birrerie o cocktail bar, farsi palestre e attrezzature e naturalmente edilizia, idraulica realizzazione di un tetto e tutto quello che necessita la manutenzione di un edificio...

 

spray su cemento - L38 Squat 2005

 

Benvenuto/a nel cuore del Laurentino 38, un quartiere di edilizia pubblica finito di costruire nel 1980/1981

 

torri_e_cielo_luglio7-98Il sito del Laurentinokkupato / L38 Squat cerca di raccogliere venticinque anni di storie, tuttora in corso, controinfo, azione diretta e vita vissuta di un collettivo di persone, che stanno bene insieme, in continua crescita, trasformazione, evoluzione, mutamento, estremamente legato e radicato in questo luogo. Una aggregazione che negli anni ha pensato con le proprie teste senza mai dare per scontate campagne, mobilitazioni, coordinamenti etc. Per questo spesso ci troviamo in posizioni scomode, non ci attirano certe unioni contro, ne l'unità delle "nostre esigue forze", pensiamo globalmente e le nostre forze sono tutt'altro che esigue.
Nessuna pretesa di capire di più, ma la pretesa questa sì di esprimere quello che siamo, sentiamo e vogliamo, nessuna finzione, nessun compromesso.
Da queste parti niente leader, niente gerarchie (esplicite o meno), una attenzione quotidiana per non cadere nei meccanismi di McWorld che ci bombarda da ogni parte senza tregua.

Nel sito è ordinatamente fruibile tutto quello che abbiamo caoticamente prodotto in questi anni. Chi può, cioè vive o passa a Roma è caldamente invitato/a non solo a visitare il sito, ma anche a venire nella periferia estrema in Via Giuliotti, 8x e passare al Laurentinokkupato/L38 Squat, e vedere ciò che è possibile costruire senza compromettersi con lo stato ed i padroni.

 

Agenda