Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Altri materiali

titolo_altrimateriali

Violenza di genere e autodifesa

Violenza di genere e autodifesaViolenza di genere e autodifesa
Il gruppo di Donna Filo-mena nasce il 1 novembre 2005 da un gruppo di donne che ha scelto di non delegare ad altri/e la propria difesa personale, ma di autogestirla in maniera orizzontale autodeterminandola. Fino ad adesso gli allenamenti si sono svolti nella palestra del Laurentinokkupato/L38Squat. Nel gruppo cerano alcune donne con pi esperienza tecnica e per condividere queste conoscenze sono stati organizzati due stage, a distanza di un mese, in modo che ogni donna potesse partecipare attivamente alla preparazione degli allenamenti.
SCARICA IN FORMATO PDF [2,8 Mb]

2 euro

Uccidere un hacker

Uccidere un hacker

graphic novel di Andrea Ferraresso

"Giugno 1989: dal punto di vista informatico, un secolo fa. In un bosco tra Hannover e Wolfsburg viene rinvenuto il cadavere carbonizzato di Karl Koch, un hacker tedesco conosciuto nel cyberspazio con il nick-name "Hagbard-Celine".
La morte risale al 23 maggio precedente.
Karl Koch, insieme a Pengo e Markus Hess, è stato tra i protagonisti assoluti della scena hacker tedesca (e anche europea) degli anni '80.
Resi famosi da articoli su quotidiani e riviste, da trasmissioni televisive e dal libro The cuckoo’s egg di Clifford Stoll, oltre che dal classico passaparola tipico degli ambienti underground, questi ragazzi hanno rappresentato in maniera autentica il decennio nel quale la loro stella è brillata più in alto delle altre: ribellione, curiosità, pionierismo, disagio esistenziale e un pizzico di incosciente opportunismo.
Una miscela esplosiva che ha infiammato un'esistenza conclusasi nel più tragico dei modi."

 

Scarica il file da qui

Come sono diventato un guerriero ecologista

Jeff free Luers

Jeffrey "Free" Luers nel giugno 2001 è stato condannato a 22 anni e 8 mesi di carcere accusato dell'incendio di 3 SUV a Eugene (Oregon).
Una sentenza politica con la quale il governo americano ha cercato di reprimere il movimento ecologista radicale.
Free dal carcere continua a scrivere e insieme a un altro prigioniero anarchico ha dato vita alla rivista "Heartcheck".

Per aggiornamenti, notizie e altri scritti: www.freefreenow.org

0.50 Euro

 

Senza Gabbie

senzagabbie

Bollettino della cassa di solidarietà Senza Gabbie

Approfondimenti e sostegno agli attivisti per la liberazione animale e della terra.

Oaxaca Insurgente

Oaxaca Insurgente

Oaxaca Insurgente

Questo libretto è un dossier sui recenti fatti che stanno sconvolgendo il sud del Messico. Nello stato di Oaxaca, infatti, da mesi le lotte sociali sono esplose in uno scontro diretto con gli apparati di potere. La richiesta di dimissioni del governatore locale fa da punta di iceberg di una realtà che sta mettendo in crisi tutto il modello di dominio statale. Infatti l’interesse che suscita questo scenario va ben oltre la solidarietà ai colpiti da una repressione infame, che ha mietuto, fino a fine novembre 2006, più di 20 vittime. Lo stato sta rispondendo con le armi a un progetto di autogoverno popolare che ambisce a sostituirsi alle istituzioni.
SCARICA IN FORMATO PDF [1,3 Mb]

2 euro

Pagina 5 di 7